Internal Revenue Service (IRS). FATCA: nuove disposizioni sull'ottenimento dello US TIN ai fini FATCA

Mediante la pubblicazione della Notice 2023-11, l'IRS ha prorogato ulteriormente il termine entro il quale sarà necessario ottenere e comunicare, ai fini FATCA, lo US TIN associato a Specified US Person (di seguito “SUSP”) o Controlling Person SUSP di entità non finanziarie passive (di seguito "Passive NFFE") titolari di conti finanziari esistenti alla data del 30 giugno 2014 (c.d. “Pre-existing Account”).

 

Più nello specifico, l'IRS ha previsto che una istituzione finanziaria residente in una Giurisdizione che ha sottoscritto un c.d. Model 1 IGA (tra queste rientrano anche le istituzioni finanziarie residenti in Italia), non sarà considerata passibile di giudizio di "grave non conformità" rispetto alle prescrizioni del IGA per il solo fatto di non aver comunicato, in sede di FATCA Report, lo US TIN associato alle SUSP o alle Controlling Person SUSP di Passive NFFE, titolari di Pre-existing Accounts.

Si sottolinea che tale previsione si riferisce esclusivamente al mancato ottenimento dello US TIN rispetto a SUSP e Controlling Person SUSP di Passive NFFE titolari di Pre-existing Account e non di "New Accounts" e che, a tale scopo, sono considerati New Accounts anche i rapporti aperti ad un soggetto che fosse già titolare di un Pre-existing Account.

Le facoltà previste dalla Notice in parola sono riservate alle istituzioni finanziarie che pongano in essere congiuntamente le segeunti attività:

• Riportare in segnalazione la data di nascita delle persone fisiche segnalabili ai fini FATCA (sia SUSP, che Controlling Person di Passive NFFE titolari di Conti Finanziari);

• A decorrere dall'anno 2023, chiedere annualmente, a ciascuno di tali soggetti, di fornire il proprio US TIN. A tale scopo, è necessario individuare il metodo maggiormente efficace per prendere contatto con il cliente (e.g. lettera raccomandata, pec). La comunicazione deve, inoltre, includere il seguente link: https://travel.state.gov/content/travel/en/international-travel/while-abroad/Joint-Foreign-Account-Tax-Compliance-FATCA-FAQ.html, utile a fornire informazioni ai soggetti classificati come fiscalmente residenti negli USA su come ottenere lo US TIN o, in alternativa, su come rinunciare alla cittadinanza statunitense;

• A partire dal 2023, effettuare annualmente una ricerca elettronica per riscontrare eventuali US TIN associati a tali soggetti; e

• Utilizzare i codici forniti dal IRS in sede di FATCA Report, attraverso i quali sia possibile desumere il motivo per il quale non è stato possibile segnalare lo US TIN del soggetto comunicato. Questa condizione può essere soddisfatta, in riferimento alla segnalazione che verrà fatta nel 2023, utilizzando sia i codici forniti dal IRS con comunicazione del maggio 2021 (vedi link: https://www.irs.gov/businesses/corporations/frequently-asked-questions-faqs-fatca-compliance-legal#reporting), sia i codici che saranno forniti nel 2023. Invece, per le comunicazioni che dovranno essere effettuate nel 2024 e nel 2025, dovranno essere utilizzati i codici più recenti forniti dal IRS.

L'istituzione finanziaria deve conservare la prova delle procedure adottate per soddisfare le suddette richieste sino al termine dell'anno 2028.

Come ulteriore considerazione, segnaliamo che le previsioni in esame sono, inoltre, limitate alle segnalazioni FATCA effettuate nel corso delle annualità 2023, 2024 e 2025.

In ultimo, alla luce di quanto sopra, al fine di rendere immediatamente applicabili le previsioni esaminate, riteniamo plausibile attendere un aggiornamento delle modalità di comunicazione dei dati FATCA da parte dell'Agenzia delle Entrate.

Fonte: QI Solution