Gazzetta Ufficiale. Il decreto aiuti bis è stato convertito in Legge 21 settembre 2022, n. 142

La Legge 21 settembre 2022, n. 142 di conversione del decreto-legge 9 agosto 2022, n. 115 (cd. aiuti bis), recante misure urgenti in materia di energia, emergenza idrica, politiche sociali e industriali, è stata pubblicata nella GU Serie Generale n.221 del 21-09-2022.

 

Dopo le modifiche apportate durante il passaggio parlamentare, il provvedimento risulta composto da 72 articoli (erano 44 nel testo di partenza, vedi “Ribadito nel decreto Aiuti bis il contrasto ai rincari energetici”), suddivisi in otto capi: I (articoli da 1 a 12), in materia di energia elettrica, gas naturale e carburanti; II (articoli 13-15), con misure per l’emergenza idrica; III (articoli 16-19), con misure riguardanti le regioni e gli enti territoriali; IV (articoli 20-28), in materia di politiche sociali e salute e accoglienza; V (articoli da 29 a 37-quater), in materia di agevolazioni alle imprese, di investimenti in aree di interesse strategico e in materia di contratti pubblici; VI (articoli da 38 a 39-bis), in materia di istruzione e università; VII (articoli da 40 a 41-bis), in materia di giustizia; VIII (articoli 42-44), con le disposizioni finanziarie e finali (Atto Senato 2685-B).

Tra le poche novità in ambito fiscale, spicca l’intervento sulla disciplina dei bonus edilizi, a seguito del quale la responsabilità in solido del fornitore che ha applicato lo sconto in fattura e dei cessionari del credito, nel caso di agevolazioni indebitamente fruite, risulta limitata all’ipotesi di concorso nella violazione con dolo o colpa grave.