Comunicazioni super-Ace: al via le trasmissioni dal 20 novembre

Sono reperibili sul sito dell’Agenzia delle entrate i prodotti di compilazione e controllo del modello per la fruizione del credito d’imposta spettante alle imprese che hanno effettuato incrementi di patrimonio netto nel 2021..

.. e da domani, 20 novembre 2021, verrà aperto il canale di trasmissione, fino alla scadenza del termine ordinario per la presentazione della dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2020. Sono interessati gli imprenditori che hanno attuato incrementi del patrimonio netto nel 2021.

Vediamo nello specifico cosa occorre fare per accedere alla tax credit.

La genesi della deduzione

L’articolo 19 del decreto “Sostegni-bis” ha stabilito, per le imprese che hanno effettuato incrementi del patrimonio netto nel 2021, l’innalzamento dall’ordinario 1,3% al 15% del coefficiente da utilizzare per determinare la deduzione Ace - introdotta dall’articolo 1 del Dl n. 201/2011 - per aiutare le attività produttive a riemergere dalla crisi scatenata dall’emergenza epidemiologica da Covid-19.

L’agevolazione si applica fino a una base di 5milioni di incremento patrimoniale e può essere fruita, oltre che mediante deduzione dall’imponibile, tramite riconoscimento di un credito d'imposta speso in compensazione, tramite il modello F24, chiesto a rimborso o ceduto a terzi.

Per accedere al tax credit i contribuenti devono comunicare all’Agenzia delle entrate la variazione in aumento del capitale nel periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2020 rispetto a quello esistente alla chiusura del periodo d’imposta precedente, il rendimento nozionale calcolato sulla base dell’aliquota del 15% e il credito d’imposta determinato.

Con il provvedimento del 17 settembre 2021, firmato dal direttore dell’Agenzia delle entrate, Ernesto Maria Ruffini, sono state definite le modalità, i termini di presentazione e il contenuto del modello di comunicazione per la fruizione del credito d’imposta relativo con le relative istruzioni e il tracciato informatico da utilizzare per l’invio.

Come accedere al super-Ace

Gli interessati dovranno inviare la richiesta esclusivamente per via telematica, direttamente o tramite un intermediario abilitato alla trasmissione, utilizzando i canali telematici dell’Agenzia delle entrate.

L’invio del modello avviene dal 20 novembre 2021 fino alla scadenza del termine ordinario per la presentazione della dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2020 mentre per i contribuenti con periodo d’imposta non coincidente con l’anno solare il termine coincide con l’ultimo giorno dell’undicesimo mese successivo alla data indicata nel campo “Data fine periodo d’imposta” della comunicazione.

In ogni domanda si può inserire uno o più aumenti di capitale proprio e inviare una ulteriore comunicazione nel caso di successivi incrementi.

È possibile rettificare una comunicazione errata che verrà sostituita dalla nuova e presentare una rinuncia al credito d’imposta precedentemente presentato entro gli stessi termini previsti per la presentazione della richiesta.

L’Agenzia delle entrate rilascia entro 5 giorni la ricevuta di accettazione ed entro 30 giorni dall’invio comunica il riconoscimento del credito o il diniego del tax credit per tutte le richieste che non superano il credito di 150mila euro; per queste ultime occorre attendere l’esito delle verifiche antimafia.

Il credito d’imposta può essere fruito in compensazione, senza limiti di importo, soltanto dopo la conferma da parte dell’Agenzia, tramite il modello di pagamento F24 presentato attraverso i servizi telematici dell’Agenzia, oppure chiesto a rimborso nella dichiarazione dei redditi in cui è indicato.

In alternativa, il beneficiario può cedere il bonus a terzi che potranno, a loro volta cederlo ad altri soggetti che ne potranno usufruire con le stesse modalità previste per il cedente.

 

Fonte

Rivista telematica Agenzia delle Entrate