Agenzia delle Entrate. Circolare n. 5 del 20 marzo 2020: Primi chiarimenti in merito ai termini per il pagamento degli importi dovuti a seguito di accertamenti esecutivi (D.L. Cura Italia)

Con la circolare n. 5 del 20 marzo 2020, l'Agenzia delle entrate fa chiarezza sulla sospensione dei termini per il pagamento degli importi dovuti in relazione alla notifica di avvisi di accertamento cosiddetti esecutivi, fornendo delucidazioni in merito al combinato disposto dagli articoli 83 e 68 del decreto legge n. 18/2020 (decreto “Cura Italia”)

In particolare, il documento di prassi chiarisce, tra l'altro, che la sospensione del termine per la notifica del ricorso dal 9 marzo al 15 aprile 2020 comporta anche lo stop del termine per il versamento degli importi recati dall’avviso di accertamento dovuti e che per gli avvisi notificati nell'intervallo temporale l'inizio del decorso del termine per ricorrere e per il pagamento è differito alla fine del periodo di sospensione. Diverso è il discorso per la sospensione dei termini per il versamento dei carichi affidati all'agente della riscossione, disposta dall'articolo 68 del “Cura Italia”.