Cerca per


Banca d'Italia - Piano strategico 2023-2025

Il Piano per il triennio 2023-25 è ampio e innovativo, con una forte componente progettuale e con una spiccata dimensione internazionale. Esprime il forte impegno della Banca al servizio del Paese e dell'Europa, finalizzato a fornire alla collettività un contributo sempre di alta qualità in tutti i campi della propria azione. Cinque gli obiettivi strategici da conseguire attraverso diciassette piani d'azione: 1) potenziare l'impegno per un sistema finanziario stabile e sicuro; 2) promuovere con più forza l'innovazione in campo economico e finanziario in Italia e in Europa; 3) rafforzare la tutela dei clienti dei servizi bancari e finanziari e dialogare con l'esterno in modo sempre più diretto e aperto all'ascolto; 4) favorire la transizione energetica e salvaguardare l'ambiente; 5) rendere la propria organizzazione sempre più inclusiva, efficiente e capace di innovare

Leggi dettaglio

ACF - Comunicato stampa sull'attività dell'Arbitro nel 2022

Con comunicato stampa del 9 gennaio 2022, l'ACF informa che il 2022 si è concluso con il riconoscimento a favore dei risparmiatori italiani di cospicui risarcimenti da parte dell'ACF: 18 milioni di euro i risarcimenti liquidati, con una media pro-capite che sfiora i 28 mila euro. Sale così a 142,5 milioni di euro il valore complessivo dei risarcimenti riconosciuti dall'Arbitro nei suoi primi sei anni di attività. Decisamente elevato (oltre il 96%, tanto nel 2022 che nell'intero periodo 2017/2022) il tasso di volontaria esecuzione delle decisioni da parte degli intermediari soccombenti, tra cui spiccano alcuni risarcimenti (20) di valore unitario oscillante tra i 150.000 e i 500.000 euro.. In apprezzabile flessione il numero dei ricorsi in entrata: 1.115 nel 2022, a fronte dei 1.582 del 2021, per complessivi 9.810 ricorsi presentati all'ACF dall'avvio della sua operatività, nel gennaio 2017, ad oggi. Tra i fattori che hanno favorito un tale trend, il tendenziale progressivo allineamento delle prassi operative degli intermediari agli orientamenti applicativi della normativa di settore. Tra gli obiettivi programmatici del 2023: la realizzazione, entro il primo semestre dell'anno, di iniziative di confronto con le associazioni dei risparmiatori e degli intermediari, allo scopo di ricevere feedback sui servizi finora erogati e suggerimenti per eventuali interventi migliorativi da apportare; la messa a punto di iniziative di educazione finanziaria mirate sulle esigenze concrete degli investitori retail, valorizzando a questo fine la oramai vasta casistica che si trae dai quasi diecimila ricorsi sinora pervenuti; l'ulteriore consolidamento dei rapporti di collaborazione con Organismi omologhi (Abf e, appena possibile, Arbitro assicurativo), nell'ottica di condividere buone prassi ed assicurare standard di servizio sempre in linea con le aspettative degli utenti

Leggi dettaglio

AGID - Rettifica Linee Guida sull'accessibilità degli strumenti informatici adottate con determina del 20 dicembre 2019 e rettificate con determina del 10 settembre 2020

Pubblicato in GU n. 4 del 5 gennaio 2023 il Comunicato di approvazione della determina n. 354/2022, recante "Linee Guida sull'accessibilità degli strumenti informatici adottate con determina del 20 dicembre 2019 e rettificate con determina del 10 settembre 2020 - Rettifica per adeguamento a norma tecnica europea armonizzata sopravvenuta"

Leggi dettaglio

AGID - Circolare n. 3/2022, inerente i criteri interpretativi sull'ambito di applicazione della legge n. 4/2004 sull'accessibilità dei siti web e delle applicazioni mobili ai soggetti privati di cui all'articolo 3, comma 1-bis

Pubblicato in GU n. 4 del 5 gennaio 2023 il Comunicato sull'approvazione della determina n. 352/2022 del 22 dicembre 2022, recante l'adozione della circolare AGID n. 3/2022. La circolare, del 20 dicembre 2022, fornire i criteri interpretativi della legge n. 4/2004 sull'accessibilità dei siti web e delle applicazioni mobili ai soggetti privati di cui all'articolo 3, comma 1-bis, cui l'agenzia si atterrà nello svolgimento delle funzioni istituzionali.

Leggi dettaglio

Internal Revenue Service (IRS). FATCA: nuove disposizioni sull'ottenimento dello US TIN ai fini FATCA

Mediante la pubblicazione della Notice 2023-11, l'IRS ha prorogato ulteriormente il termine entro il quale sarà necessario ottenere e comunicare, ai fini FATCA, lo US TIN associato a Specified US Person (di seguito "SUSP") o Controlling Person SUSP di entità non finanziarie passive (di seguito "Passive NFFE") titolari di conti finanziari esistenti alla data del 30 giugno 2014 (c.d. "Pre-existing Account").  

Leggi dettaglio

Regolamento delegato (UE) 2022/2580 della Commissione del 17 giugno 2022

Il Regolamento delegato (UE) 2022/2580 della Commissione del 17 giugno 2022 integra la direttiva 2013/36/UE del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le norme tecniche di regolamentazione che specificano le informazioni da fornire nella domanda di autorizzazione come ente creditizio e gli ostacoli che possono impedire l'efficace esercizio delle funzioni di vigilanza delle autorità competenti

Leggi dettaglio

Banca d'Italia - Provvedimento del 23 dicembre 2022 recante modifiche al regolamento della Banca d'Italia del 5 dicembre 2019

Pubblicato il Provvedimento recante il primo aggiornamento del regolamento della Banca d'Italia  del 5 dicembre 2019 di attuazione degli articoli 4-undecies e 6, comma 1, lettere b) e c-bis), del TUF. Il Provvedimento, che fa seguito alla pubblica consultazione conclusasi nel luglio scorso, viene adottato in recepimento della direttiva 2019/2034/UE (IFD) e apporta modifiche in tema di governo societario, remunerazioni e controlli interni nella prestazione di servizi e attività di investimento. Le modifiche introdotte si applicano a partire dal 1° aprile 2023, con le eccezioni indicate all'art. 9, commi 2 e segg. del Provvedimento stesso    

Leggi dettaglio