Agenzia delle Entrate. Risoluzione n. 95-E del 26.7.2017: Scissione finalizzata all’assegnazione di beni ai soci ex art. 1, commi 115-120, della legge n. 208/201

chiarimento interpretativo in materia di scissione parziale asimmetrica non proporzionale seguita dalla cessione di beni ai soli soci che riceveranno partecipazioni nella società scissa

Si informa che il sito dell'Agenzia delle Entrate è stata pubblicata la risoluzione n. 98/E recante chiarimenti su Scissione finalizzata all’assegnazione di beni ai soci ex art. 1, commi 115-120, della legge n. 208/201. Rispondendo a tale interpello l'Agenzia fornisce un chiarimento interpretativo in materia di scissione parziale asimmetrica non proporzionale seguita dalla cessione di beni ai soli soci che riceveranno partecipazioni nella società scissa. Secondo quanto descritto dall'ente tale operazione non è considerata abusiva. È stato inoltre chiarito che non possono comunque considerarsi abusive quelle operazioni che siano giustificate da valide ragioni extrafiscali non marginali (anche di ordine organizzativo o gestionale che rispondono a finalità di miglioramento strutturale o funzionale dell’impresa o dell’attività professionale).