Banca d'Italia - Circolare n. 288/2015 "Disposizioni di vigilanza per gli intermediari finanziari" - Riconfigurazione di procedimenti amministrativi

Con comunicazione del 20 aprile 2017 Banca d'Italia integra la circolare n. 288 operando una riduzione dei controlli di tipo autorizzativo in relazione al compimento di specifiche operazioni da parte degli intermediari finanziari iscritti nell'albo di cui all'art. 106 TUB.

Restano fermi gli obblighi di comunicazione preventiva delle operazioni rilevanti previste dal Titolo V, Capitolo 3 della Circolare n. 288.
Per gli intermediari finanziari appartenenti a gruppi bancari o comunque inclusi nell’ambito della vigilanza consolidata ai sensi del CRR resta ferma l’applicazione a livello consolidato delle norme del Regolamento (UE) n. 575/2013 (Capital Requirements Regulation - CRR) che prevedono specifiche autorizzazioni.