Cerca per


Governo Italiano - Approvazione, in esame preliminare, di un decreto legislativo di attuazione della direttiva (UE) 2016/2258 riguardante da parte delle autorità fiscali alle informazioni in materia di antiriciclaggio

Il decreto, approvato in esame preliminare nella seduta del Consiglio dei Ministri del 19 gennaio, prevede, in particolare, che i servizi di collegamento designati a fornire alle autorità richiedenti degli altri Stati membri gli elementi utili per lo scambio di informazioni e la cooperazione amministrativa, oltre a utilizzare i dati e le notizie contenuti nell'anagrafe tributaria o acquisiti dall'Agenzie delle entrate nel corso dei propri accertamenti (ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 605), hanno accesso anche ai dati e alle informazioni sulla titolarità effettiva di trust e di persone giuridiche, contenuti nell'apposita sezione del registro delle imprese (di cui all'art. 21 del decreto legislativo n. 231/1997 e successive modificazioni). Inoltre, per l'espletamento delle indagini amministrative finalizzate allo scambio di informazioni, è consentito all'Agenzia delle entrate e alla Guardia di finanza l'accesso ai documenti, ai dati e alle informazioni acquisiti in assolvimento degli obblighi di adeguata verifica della clientela conservati dai soggetti tenuti a detto obbligo.

Leggi dettaglio

Consob - Nuovo Regolamento in materia di informazioni di carattere non finanziario

Il Regolamento - adottato in attuazione di una direttiva europea (2014/95/UE), recepita nell'ordinamento nazionale (decreto legislativo 254/2016) - disciplina le modalità di pubblicazione, verifica e vigilanza sulle dichiarazioni di carattere non finanziario. A partire dai bilanci relativi agli esercizi avviati nel 2017 le società quotate, le banche e le assicurazioni di grandi dimensioni (che abbiano almeno 500 dipendenti e soddisfino determinati requisiti dimensionali) dovranno redigere, a corredo della tradizionale rendicontazione finanziaria, anche una dichiarazione sui temi di carattere non finanziario (la Dnf), come gli aspetti ambientali, sociali, quelli attinenti al personale, al rispetto dei diritti umani, alla lotta contro la corruzione attiva e passiva.    

Leggi dettaglio

Banca d'Italia: Circolare n. 286 del 17 dicembre 2013 - 11° aggiornamento del 16 gennaio 2018

Istruzioni per la compilazione delle segnalazioni prudenziali per i soggetti vigilati:  11° aggiornamento. Atto di emanazione dell'11° aggiornamento: nell'11° aggiornamento della Circolare n. 286 sono stati recepiti nel framework segnaletico nazionale alcuni affinamenti apportati dall'Autorità Bancaria Europea (ABE) in materia di reporting. Aggiornamento n. 11 del 16 gennaio 2018: Testo integrale    

Leggi dettaglio

Regolamento delegato (UE) 2018/64 della Commissione, del 29 settembre 2017

Il Regolamento delegato (UE) 2018/64 integra il regolamento (UE) 2016/1011 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda il modo in cui i criteri di cui all'articolo 20, paragrafo 1, lettera c), punto iii), devono essere applicati per valutare se determinati eventi possano avere gravi ripercussioni sull'integrità dei mercati, sulla stabilità finanziaria, sui consumatori, sull'economia reale o sul finanziamento delle famiglie e delle imprese in uno o più Stati membri

Leggi dettaglio

Agenzia delle Entrate. Risoluzione n. 4 del 15 gennaio 2018: chiarimenti in merito agli adempimenti dichiarativi relativi all'esercizio dell'opzione per il regime di branch exemption di cui all'articolo 168-ter del TUIR

Adempimenti dichiarativi relativi all'esercizio dell'opzione per il regime di branch exemption di cui all'articolo 168-ter del TUIR con riferimento al periodo d'imposta 2016, alla luce dei chiarimenti resi dal provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle entrate del 28 agosto 2017

Leggi dettaglio

GAFI - Financing of Recruitment for Terrorist Purposes

Using input collected from authorities within the FATF Global Network, the report increases understanding of terrorist organisations' funding needs to recruit members and supporters.  The report identifies the most common methods of recruitment used by terrorist organisations and terrorist cells, and the costs associated with these different methods and techniques of terrorist recruitment.

Leggi dettaglio

ESMA - Delayed publication of double volume cap data

ESMA decided to delay the publication of the data on the double volume cap (DVC) mechanism for January 2018. The current quality and completeness of the data does not allow for a sufficiently meaningful and comprehensive publication of double volume cap calculations, as required under MiFID II/MiFIR, and ESMA has taken this decision to avoid creating an unlevel playing field.

Leggi dettaglio

ESMA - List of trading venues temporarily exempted from open access under MiFIR

ESMA published a list of those trading venues for which a temporary exemption from the open access provisions under 36(5) of the Markets in Financial Instruments Regulation (MiFIR) exists. While MiFIR allows firms to freely choose where to trade and clear their products, which both CCPs and trading venues need to facilitate, trading venues and CCPs may notify ESMA and their national competent authority of their intention to temporarily opt-out from the access provisions for exchange-traded derivatives (ETDs) provided that certain conditions are met. Concerning trading venues for which the annual notional amount of ETDs traded on the venue falls below a certain threshold, the exemption must be approved by ESMA. The list published  provides the list of trading venues which have notified such intention to ESMA.

Leggi dettaglio

ESMA - Register of derivatives to be traded on-venue under MiFIR

ESMA published today a public register of those derivative contracts that are subject to the trading obligation under the Markets in Financial Instruments Regulation (MiFIR). The register provides clarity to market participants on the application of the trading obligation under MiFIR and in particular on: - the classes of derivatives subject to the trading obligation; - the trading venues on which those derivatives can be traded; and - the dates on which the obligation takes effect per category of counterparties.

Leggi dettaglio

ESMA - First MiFID II position management controls for commodity derivatives

ESMA issued a first badge of position management controls under MiFID II. MFID II requires Member States to ensure that an investment firm or a market operator operating a trading venue which trades commodity derivatives apply position management controls. Investment firms or market operators operating trading venues have to inform their national competent authority (NCAs) of the details of position management controls who in turn inform ESMA, which shall publish and maintain on its website a database with summaries of the position management controls. This information will be updated by ESMA based on further notifications by NCAs.

Leggi dettaglio